“Un giorno di gloria per Miss Pettigrew” di Winifred Watson

28 Nov 2021 | Narrativa

Oggi parliamo un po’ di un libro molto particolare: “Un giorno di gloria per Miss Pettigrew” di Winifred Watson, edito da BEAT (Edizione originale Neri Pozza)

La trama

In una grigia giornata di Novembre Miss Pettigrew bussa alla porta del lussuoso appartamento di Miss LaFosse, a Onslow Mansion. Miss Pettigrew,  una donna di mezza età timida e dallo sguardo triste, pensa, anzi spera, di aver trovato l’impiego che può salvarla dalla miseria. Quello che non sa, però, è che sta per essere trascinata in un bizzarro vortice di eventi,  destinati a cambiare, in una sola giornata, la sua vita.

Miss LaFosse é infatti una creatura incantevole e generosa, ma molto confusa in fatto di uomini. È contesa tra diversi pretendenti e non sembra essere in grado da sola di uscire dalla pericolosa situazione.  Ma Miss Pettigrew,  rinvingorita dell’affetto spontaneo e dalla fiducia che  la giovane ha in lei, scoprirà una forza e una determinazione,  che mai avrebbe creduto di avere. E in un rapido susseguirsi di divertenti equivoci, stratagemmi e colpi di scena, gli eventi prenderanno una piega inaspettata. 

La mia opinione 

Comincio col dire che questo libro mi è piaciuto moltissimo.  Ha il ritmo e le note frizzanti di una commedia scritta per il teatro.

Ma procediamo con ordine

Lo stile. Una bella scrittura, con dialoghi vivaci e un rapido susseguirsi di situazioni danno al libricino una leggibilità notevole. I dialoghi sono a volte talmente sconclusionati da essere inebrianti e strappare un sorriso. Le descrizioni dei luoghi o dei personaggi  sono evocative del periodo e vi introdurranno perfettamente all’atmosfera spumeggiante degli anni Trenta.
Mentre le riflessioni di Miss Pettigrew,  alternandosi al rapido resoconto dei fatti,  vi faranno entrare nel cuore dei personaggi. 

L’ambientazione. La bellissima Londra degli anni Trenta. Una cornice sfavillante che rievoca i suoni e i colori dei night club, dei ricevimenti in enormi dimore e degli appartamenti delle dive del cinematografo. Insomma, con grande abilità e maestria l’autrice vi farà rivivere l’aria di un tempo passato, tra la visione fulgida degli ambienti,  gli eleganti abiti da sera, e la splendida sensazione di luce, colore e lustrini. 

I personaggi.  Nelle prime pagine, i personaggi che si susseguono rapidamente sulla scena sembrano un po’ delle maschere teatrali. C’è l’aspirante attrice, il gangster,  l’innamorato focoso, e la giovane vedova. Ma con il procedere della lettura, ci si rende conto,  che ciascuno di loro non è un semplice stereotipo; ricoprono, invece, un ruolo che a fatica si sono guadagnati facendo le loro esperienze di vita. Ma con naturalezza aprono il cuore alla protagonista, accogliendola. Insomma,  si assapora un’esistenza vera, che al di là dei finti drammi e della frivolezza, produce una certa malinconia e intenerisce con la spontaneità dei sentimenti.
Miss Pettigrew è una protagonista eccezionale, che ha vissuto  un’esistenza grigia e solitaria

” una spigolosa signora di mezza età magra per la scarsità di pasti nutrienti con un evidente terrore negli occhi, se qualcuno si fosse dato la pena di guardare. […] Era conscia del coraggio perduto  nelle settimane trascorse con lo spauracchio dell’ospizio dei poveri “

ma che ritrova gioia e colori scaldandosi al tepore dell’amicizia, della solidarietà fra donne.

E miss LaFosse é una deliziosa nuvola di seta rosa e riccioli vaporosi: sprovveduta e maliziosa in modo ammaliante.

“Si torceva la mani sconvolta,  il bel viso sbiancato per l’agitazione. Tutta la cucina vibrava nel dramma. Nessuno avrebbe potuto resistere all’implorazione di Miss LaFosse,  figuriamoci Miss Pettigrew con il suo cuore tenero”

Perché leggere questo libro 

È una storia dolce e delicata su come gli incontri possono cambiare la vita

Ed è il racconto vivace sulle opportunità che la vita in modo bizzarro e inaspettato ci offre.

Se vi piacciono i libri che trasmettono il buonumore,
che vi dicono con un garbato e sofisticato umorismo che tutto, o quasi, è possibile,
e che in fondo non è mai tardi per sperare,

non perdetevi questo libro,  dolce,  rassicurante, inebriante !

Post by Sara P.

CREATRICE E AUTRICE

Sara Petrolini

sara
Mi chiamo Sara Petrolini. Sono un’archeologa laureata all’Università La Sapienza di Roma e un'autrice esperta di content management. Scrivo testi per diversi blog, di storia e archeologia per “Mondo Romano” e di libri e letture per “Latte e Biscotti”. Ho scritto brevi racconti ed ho pubblicato due romanzi: “L’uomo nella foto” ( Dialoghi 2020) e “La verità è figlia del tempo"( Porto Seguro Editore 2021)

I MIEI LIBRI

L'uomo nella foto

La verità è figlia del tempo

Vuoi una recensione da Latte&Biscotti?

Se sei un autore o una casa editrice, qui puoi trovare tutte le informazioni per richiedere una recensione della tua opera

Facebook Pagelike Widget