(S)poetando

da | 11 Mag 2020 | Delirio letterario

Vola ‘ntino

Oh, carrello,mio fardello,
lento e stanco
giri intorno al banco.
Quale vista la tua mole
che rovista fra scaffale, frigo e cassa
e con la lista fa man bassa.
Io su un foglio nomi e cose avevo scritto
e quantità ben descritto.
Dunque fiero avanzi lento
per scovar l’abbinamento.
Pesce carne frutta uova
e che il formaggio non si muova.
Via alla lista con diletto
e ricorda il Pan bauletto.
Sacripante non è annotato
meno male ho ricordato.
Con che parto? Mo c’ho sonno,
famme legge c’era il tonno .
Tonno,
oh sommo pesce nella latta,
che ogni dì il desco indelebilmente imbratta.
Cosa vedo qui davanti?
Le primizie per gli amanti
Le olivelle in salamoia, almeno loro mi danno una gioia.
Poi la carne rossa o bianca?
La salsiccia mai me stanca.
Grassi Saturi contiene che me intasano le vene.
Allora Oh pollo ruspante
con limone e rosmarino
sei certo più eccitante!
Certo pure sta mortadella,
tanto ghiotta e tanto bella.
Però un monito mi viene
che di certo mi trattiene:
Vacci piano con la mortazza che poi parti de scagazza !
Meglio un po’ di latticini
‘che li magnano i ragazzini.
Mozzarella, luna lattea, nel carrello sei più bella…
Resta solo la colazione,
per noi tutti un’ossessione.
Latte e biscotti,
tanti, boni, dolci e ghiotti.
Allora oh pacco di Krumiri, che tanto mi ispiri, non muoverti da lì, l’offerta aspetto del mercoledì
oppure Caffellatte e Nascondini la colazione dei divini…
e poi pasta, riso e primi…
il problema so’ gli scontrini.
Tu, ricorda,malandrino,
disse a casa l’indovino:
Aglio, olio e rosmarino fai attenzione allo scontrino!

Autori Sara P. , Alex F., Francesco V., Maria Emanuela P., Irene Lucia M., Federica P., Francesca F.,
Massimiliano G.

L’AUTRICE

Sara
Petrolini

Archeologa, Guida turistica e Scrittrice

sara

IL MIO LIBRO

L’uomo nella foto

CONTATTAMI

12 + 4 =

Facebook Pagelike Widget