“Malta 1775: il crepuscolo dei Cavalieri” di L.M.F.Sudbury.

12 Apr 2021 | Post by Sara P., Recensioni

Oggi parliamo di “Malta 1775: il crepuscolo dei Cavalieri” di L.M.F.Sudbury.

Il Libro

Fra Bartolomeo Ruspoli è un giovane rampollo della nobiltà romana, figlio del Principe di Cerveteri e nipote di un cardinale di Santa Romana Chiesa. Entra nell’Ordine dei Cavalieri di San Giovanni d’Acri, Rodi e Malta, affascinato da quel regno che unisce disciplina e splendore. E inizialmente,  la sua carriera nell’Ordine sembra garantirgli ciò che si aspettava. Fra Bartolomeo è addirittura il capitano di un vascello, il Levriero, finanziato dal padre e posto sotto il suo comando.

Sfortunatamente,  però, un evento a cui assiste come spettatore involontario rivoluziona la sua vita. Compromette il suo rapporto con la gerarchia dell’Ordine e lo costringe all’esilio. Bartolomeo sconta la sua pena e rientra a Malta. Ma al suo ritorno, trova l’isola drammaticamente cambiata. L’equilibrio di potere fra il Clero Secolare e il Gran Maestro è precario, la pace apparente fra le forze in campo è appesa ad un filo sottile, la popolazione precipitata nella miseria e nella disperazione. Il clima generale di insofferenza e indifferenza ha spinto maltesi e cavalieri verso un sentimento di reciproca ostilità impossibile da superare.

Insomma, Bartolomeo si ritrova in un mondo avviato alla decadenza, in cui la giustizia non grazia mai i più deboli o i buoni propositi. Eppure, resta aggrappato ai suoi ideali e ai principi della sua vocazione, cosa che lo condurrà sempre più lontano dagli ambigui meccanismi dell’Ordine. E cercando una soluzione alle proprie sventure, scoprirà le più grandi sofferenze di un popolo vessato e affamato.

La mia opinione…

Comincio col dire che questo libro mi è piaciuto moltissimo…veramente molto bello.

La vicenda narrata è un intreccio di eventi storici e fatti inventati dall’autore, sapientemente dosati. Il riferimento ai fatti storici è attento e puntuale, ma essendo cornice di un romanzo, mantiene sempre il giusto livello di approfondimento.  Dalle informazioni riferite avrete un quadro completo della successione di eventi, credibile, logico e preciso; ma non c’è insistenza eccessiva sul dettaglio cronologico, o su quegli aspetti nozionistici che a volte appesantiscono un po’ la narrazione nei romanzi storici.
C’è  grande cura alla costruzione di una trama che abbia un ritmo e una tensione ben precisa.

L’ambientazione. Ho amato ogni dettaglio. Le descrizioni fisiche dei luoghi; le informazioni sulle regole e l’organizzazione dell’Ordine; l’immagine di declino che avvolge il mondo dei Cavalieri; il periodo storico descritto e la citazione di grandi nomi, della nobiltà europea,  e del clero.
“Malta 1775: il crepuscolo dei Cavalieri” di L.M.F.Sudbury è un viaggio emozionante in una pagina della storia del 1700 assolutamente  suggestiva; commovente nel racconto della rivolta dei Preti guidata da Don Mannarino.

Il linguaggio è molto curato, la prosa piacevole, i dialoghi in linea con il contesto  cronologico,  ma , a mio avviso, adattati nella scelta lessicale un po’ alle esigenze narrative. Non risultano mai troppo complessi per il lettore, anzi hanno una patina di “modernità ” che alleggerisce l’insieme, senza però stonare con l’epoca descritta.

I personaggi.  Ho trovato le descrizioni complete. Ogni figura che abbia un ruolo nella vicenda ha una sua personalità ben definita, che la distingue nettamente dalle altre. E grazie allo scontro costante fra loro nasce un’atmosfera coinvolgente.  Intrighi, tradimenti,  lotte intestine fra fazioni mantengono viva l’attenzione del lettore.

Il mio personaggio preferito è il protagonista, Fra Bartolomeo. E’ un giovane schivo che rinuncia alla vita agiata dei salotti romani, brama l’avventura e perciò viene attratto dagli ordini monastico-cavallereschi. E’ un personaggio pieno di dignità e saldo nei suoi principi, che crede nell’onore e nella devozione ai voti presi. Insomma ha l’anima forte e leale del sognatore.

Perché leggere questo libro..

Se avete una passione per le storie di cavalieri questo è il libro per voi. L’ho trovato coinvolgente e mai scontato. In ogni pagina si respira la Storia.  Il lavoro di documentazione alla base è solido, ed in piena armonia con la parte narrativa. Racconta un periodo, alcuni fatti storici precisi, guardandoli in modo intrigante, senza mai annoiare…

Interessantissimo l’epilogo. L’autore segue le tracce dei suoi personaggi oltre Malta, sempre citando le fonti utilizzate, per raccontare gli eventi conclusivi delle loro vite – cioè gli avvenimenti successivi alle vicende al centro del libro-.

Un libro molto bello…vi sembrerà di camminare al fianco di questo monaco guerriero, sulle vie rocciose e polverosa di Malta.

Post by Sara P.

CREATRICE E AUTRICE

Sara Petrolini

sara
Mi chiamo Sara Petrolini. Sono un’archeologa laureata all’Università La Sapienza di Roma e un'autrice esperta di content management. Scrivo testi per diversi blog, di storia e archeologia per “Mondo Romano” e di libri e letture per “Latte e Biscotti”. Ho scritto brevi racconti ed ho pubblicato due romanzi: “L’uomo nella foto” ( Dialoghi 2020) e “La verità è figlia del tempo"( Porto Seguro Editore 2021)

I MIEI LIBRI

L'uomo nella foto

La verità è figlia del tempo

Vuoi una recensione da Latte&Biscotti?

Se sei un autore o una casa editrice, qui puoi trovare tutte le informazioni per richiedere una recensione della tua opera

Le amiche di Latte&Biscotti

Facebook Pagelike Widget