“La casa degli orologi” di C. Fabbrini Serravalle

30 Gen 2023 | Mystery e Avventura, Narrativa

Oggi, nel consueto spazio dedicato a recensioni libri e consigli di lettura,  vi parlo di “La casa degli orologi” di Cristina Fabbrini Serravalle, un libro molto bello, che ho avuto modo di leggere nel mese di Gennaio.

Il romanzo racconta la storia di diversi personaggi che si ritrovano a Tenerife, impegnati su un set cinematografico allestito sull’Isola.
E mentre le riprese del film “La casa degli orologi” procedono fra imprevisti e difficoltà tecniche, il passato, i segreti, le ansie e le paure dei membri dello staff vengono a galla, innescando un imprevedibile susseguirsi di colpi di scena.

La mia opinione

Devo dire che “La casa degli orologi” è una lettura molto bella e particolare.

Ci sono diversi elementi che contribuiscono a renderla tale, e sono in perfetta armonia gli uni con gli altri.

Innanzitutto c’è una buona componente mystery. Sebbene non si tratti di un crime, il passato di alcuni personaggi che si rivela progressivamente al lettore produce in alcune pagine una certa suspense.

C’è una love story, raccontata con la giusta dose di passione e tensione amorosa, che rende più intrigante l’interazione fra alcuni personaggi.

E se l’ambientazione è unica, la bella ed esotica Tenerife, è pure vero che vi muoverete tra il set cinematografico e le emozionanti uscite in barca a vela.

I personaggi che si affacciano al racconto, come protagonisti o con un ruolo secondario, sono tanti. Ciascuno di loro porta la propria storia e il proprio passato sull’isola, dove le loro strade si incontrano e le vicende si intrecciano.

Nelle prime pagine la protagonista indiscussa è Gioia, la determinata e inarrestabile produttrice cinematografica della Ser.Pi.Co. Lei e la sua assistente Nerea, le tentano tutte per salvare la produzione a rischio.
Gioia arriva a scritturare per il film una bellissima giovane donna, Luna Rossa. Luna Rossa ha una grande passione per la vela e non è affatto portata per la recitazione. Con il procedere del racconto, Luna avrà un ruolo sempre più centrale nella storia. Intorno a queste donne ruotano tanti altri personaggi, ma i più importanti nella costruzione della narrazione sono Florindo Bustamante – il poliziotto incaricato con la sua squadra di sorvegliare il set – e sua nipote Noli; l’affascinante e misterioso tuttofare Cross, con un passato burrascoso e tutto da scoprire.

Per creare la complessa rete di relazioni fra loro l’autrice si muove su una doppia linea temporale: mentre i personaggi vivono le loro esperienze sul set, affiorano nella loro mente ricordi ed emozioni. Grazie a questi flashback i protagonisti trasportano il lettore nel loro mondo interiore, rendendolo autenticamente partecipe della storia.

Anche lo stile dell’autrice ha un ruolo fondamentale nel ricreare atmosfere e situazioni. Il racconto è ricco di dettagli e rende dunque credibili le scene ambientate sul set o tutto ciò che è legato alla vela e al mare. E la caratterizzazione dei personaggi è molto curata.

Perchè leggere questo libro

Insomma, a me è piaciuto molto e vi consiglio di leggerlo…

-se amate il mare e le ambientazioni esotiche
-se vi piacciono le storie con un’attenta caratterizzazione dei personaggi
-se non dite mai di “no” a un tocco di mistero.

Ringrazio l’autrice per la copia

Post by Sara P.

I MIEI LIBRI

BESTSELLER DEL MESE

Come d'aria

di Ada D'Adamo

BACK TO BOOK  IBS.IT

IL MULINO -20%  IBS.IT

LATERZA -20%   IBS.IT