Il libro perfetto…sul treno.

14 Giu 2022 | Consigli di lettura

C’è il libro perfetto per ogni occasione…

Oppure il detto si riferiva ad altro?

Ecco, non saprei. In ogni caso, con grande piacere condivido con voi questi suggerimenti, nel tentativo ambizioso di trovare il libro giusto per accompagnare la vostra routine, quotidiana o vacanziera che sia.

Oggi vi propongo questo incantevole mattonazzo edito da Mondadori per una serie di ragioni.

Innanzitutto Poirot è un’esperienza che va fatta, almeno una volta nella vita. Le storie di Agatha Christie in generale, Poirot in particolare, mettono in moto le celluline grigie

Risolvere il caso è cioè come una seduta intensiva di parole crociate.

Secondo: se vi state avvicinando alla giallista più famosa di sempre per la prima volta, qui troverete tre meravigliose perle in unico filo. Bello, poetico, ma cioè? Tre storie in un volume a un ottimo prezzo.

Terzo: ma perché “perfetto” per il treno?

Viaggio corto? Leggete una storia. 

Viaggio lungo? Avete un intero volumazzo a disposizione.

E poi immaginate che sciccheria? La serena curiosità degli altri viaggiatori nel vedere che nel vagone state leggendo “Assassinio sull’Orient Express”…

Vi state documentando? State pianificando? Siete portatori sani di un oscuro presagio? 
Forse vi osserveranno con occhi diversi.

Quel che è certo è  che entrerete in un mondo giallo a tinte vacanziere: Poirot sul treno, Poirot in crociera sul Nilo, Poirot nel bell’alberghetto.

Insomma, dove vi porta il treno?

Con questo libro verso nuove avventure.

Ps: se volete saperne di più, di seguito trovate le Sinossi della Casa Editrice Mondadori

“Poirot sul Nilo”

Un lussuoso battello, il Karnak, naviga sul Nilo. A bordo, riunito dal destino e dalla curiosità per il paesaggio esotico delle Piramidi, un eterogeneo insieme di viaggiatori. Linnet Ridgeway, la personalità che domina il gruppo, è la ragazza più ricca d’Inghilterra, in viaggio di nozze con il marito Simon Doyle: una donna di grande fascino, abituata a essere sempre al centro dell’attenzione. Chi non la perde mai d’occhio è Jacqueline de Bellefort, ex migliore amica di Linnet ed ex fidanzata di Simon, di cui è ancora “fin troppo innamorata”, che ha seguito la coppia per tormentarne la luna di miele. Attorno a questo esplosivo trio gravitano altri passeggeri: un giovane rivoluzionario, l’amministratore dei beni di Linnet, una scrittrice con la figlia, un colonnello britannico all’inseguimento di una spia, un archeologo italiano. Ciascuno ha una storia e un segreto da custodire, accuratamente nascosto dietro una facciata di rispettabilità e perbenismo. E poi c’è lui, il principe degli investigatori, il celebre Hercule Poirot, per una volta tanto in vacanza. Ma come in altre occasioni il suo ozio non dura molto: nel giro di poche ore, infatti, a bordo del Karnak si consumano due delitti, e la tranquilla crociera si trasforma nella disperata caccia a un assassino diabolicamente astuto.

“Corpi al Sole”

Hercule Poirot è in vacanza. Ma il suo riposo è destinato a durare poco. «Il male si annida dovunque sotto il sole», e al Jolly Roger Hotel il male assume le forme della splendida Arlena Marshall, affascinante e perversa, che scatena negli uomini gli istinti peggiori e semina la discordia fra le tranquille famiglie dell’albergo. E quando viene ritrovata strangolata su una spiaggia deserta, i sospettati sono anche troppi: tra di loro un marito tradito, una vecchia fiamma gelosa, una figliastra trascurata e una moglie scialba che si è vista mettere da parte. La polizia tentenna, gli indizi sembrano creati apposta per depistare le indagini, ma Poirot è un investigatore troppo astuto per qualsiasi assassino.

Assassinio sull’Orient Express

L’Orient Express, il leggendario treno delle spie e degli avventurieri internazionali, occupa un posto importante nell’immaginario degli appassionati di letteratura. Il merito è di questo libro. In quella che probabilmente è la più celebre delle sue imprese, Hercule Poirot, salito a bordo di un vagone di prima classe partito da Istanbul e diretto a Calais, è costretto a occuparsi di un efferato delitto: mentre il treno è bloccato dalla neve sui Balcani, qualcuno tra i passeggeri pugnala a morte il signor Ratchett, un ricco quanto insopportabile cittadino americano. L’assassino deve per forza nascondersi tra i viaggiatori, ma nessuno di loro sembra avere un movente. Almeno in apparenza…

Post by Sara P.

CREATRICE E AUTRICE

Sara Petrolini

sara
Mi chiamo Sara Petrolini. Sono un’archeologa laureata all’Università La Sapienza di Roma e un'autrice esperta di content management. Scrivo testi per diversi blog, di storia e archeologia per “Mondo Romano” e di libri e letture per “Latte e Biscotti”. Ho scritto brevi racconti ed ho pubblicato due romanzi: “L’uomo nella foto” ( Dialoghi 2020) e “La verità è figlia del tempo"( Porto Seguro Editore 2021)

I MIEI LIBRI

L'uomo nella foto

La verità è figlia del tempo

Vuoi una recensione da Latte&Biscotti?

Se sei un autore o una casa editrice, qui puoi trovare tutte le informazioni per richiedere una recensione della tua opera

Facebook Pagelike Widget