Frank Vaughn da Louisa May Alcott a Trix Winlkins

19 Lug 2021 | Libri e dintorni

Approfittiamo del Blog Tour dedicato a “Corteggiando Jo March” di Trix Wilkins per proporre un approfondimento su uno dei personaggi del libro e già di “Piccole Donne”

Tutti i personaggi di questo romanzo sono presenti in “Piccole Donne”, e ovviamente questo riguarda anche Frank Vaughn.  Dal momento che “Corteggiando Jo March” è una variazione del romanzo di Louisa May Alcott (suggerisce cioè uno sviluppo alternativo delle vicende dopo i primi otto capitoli di Piccole Donne Parte 2) è inevitabile che Frank Vaughn, come tanti altri personaggi, abbia caratteristiche diverse rispetto al romanzo canonico, e che sia protagonista di una storia differente.

Frank e i Vaughn in “Piccole Donne”

In “Piccole Donne” i Vaughn sono una famiglia piuttosto ricca, che non possiede un titolo nobiliare, ma che vanta giovani colti e raffinati. Fanno parte della famiglia i gemelli Vaughn, Fred e Frank, di sedici anni, e due ragazze, la bella e raffinata Kate, la sorella maggiore, e la piccola Grace di appena nove anni.

Il primo incontro fra i Vaughn e le sorelle March avviene in occasione di una piacevole scampagnata organizzata da Laurie. Frank  viene già descritto come un ragazzo oggetto di cura da parte di tutti, ma che non è ancora in grado di adeguare i suoi divertimenti con le proprie possibilità fisiche.

“Frank […] allontanò da sé la gruccia con un gesto di impazienza nell’osservare i suoi compagni pieni di vita che stavano facendo ogni sorta di esercizi ginnici. Beth […] lo guardò e disse con la sua voce timida ma amichevole […]” (Piccole Donne ,Cap. 12 “Campeggio Laurence”, edizione Newton Compton)

Questo episodio è seguito, molti anni più tardi, da una nuova frequentazione. Durante un viaggio in Europa Amy e Fred hanno modo di approfondire la loro conoscenza. L’intimità che nasce fra i due fa crescere le attenzioni dell’uomo nei confronti della giovane March, tanto che la ragazza si aspetta quasi una proposta da Fred Vaughn. Ma a interrompere la loro frequentazione sopraggiunge però la malattia di Frank, il fratello di Fred, che si sente costretto perciò a partire per raggiungere il gemello malato.

Queste sono le premesse alla storia di Frank Vaughn come riscritta in “Corteggiando Jo March” di Trix Wilkins

La Descrizione di Frank Vaughn in “Corteggiando Jo March” di Trix Wilkins

Nome: Frank  
Cognome: Vaughn
Stato civile: Celibe all’inizio del romanzo, coniugato nel corso del racconto .
Genitori: coniugi Vaughn 
Sorelle e Fratelli: Fred, Kate e Grace Vaughn. 
Moglie:  Beth March
Cognate: Meg, Josephine  e Amy March
Cognati:  John Brooke, Theodore Laurence
Segni particolari : ama la musica, è un uomo generoso e sensibile .

I Vaughn sono belli, eleganti, eccellono nella conversazione e nelle discipline che coltivano. E Frank non è da meno. È un uomo che ha una posizione, istruzione e talento, e una bella presenza. È un giovane di alta statura, dai capelli biondi, con occhi belli ed espressivi. Anche se la malattia lo ha privato della freschezza e di parte della sua avvenenza conserva un fascino particolare, quello della gentilezza e nobiltà d’animo più spontanee. La sua sensibilità lo spinge a rifiutare le maniere troppo raffinate o affettate.

Caratterialmente è un uomo tenace. La sua grave malattia lo ha costretto a trovare nuove passioni. E la perseveranza lo ha guidato alla musica. Prima i libri e i viaggi, poi la musica gli hanno donato il conforto che cercava, hanno costituito l’antidoto alla sua solitudine.

Il ruolo di Frank Vaughn in “Corteggiando Jo March”

La malattia che affligge Frank lo ha costretto a rivedere la sua vita e a limitare le sue attività. Frank è per questo così cambiato rispetto all’ultimo incontro con le sorelle March, che queste rivedendolo stentano  a riconoscerlo. Beth e Jo lo trovano pallido, seduto su una sedia a rotelle, e con un viso inespressivo. La verità è che Frank, nella sua condizione, ha difficoltà a relazionarsi con gli altri. Poche conversazioni gli danno piacere. Ha l’impressione costante che nessuno sia a suo agio con lui, che non ci sia spontaneità nei dialoghi, perché tutti hanno paura di offenderlo o  intristirlo, parlando delle loro esperienze, dei loro successi, delle loro possibilità.

Ma tutto sembra cambiare quando ritrova le sorelle March. Frank scopre che un’affinità profonda lo lega a Beth. Beth è innanzi tutto un’amica per lui. Lei, vincendo le proprie paure e la sua timidezza,  sa regalargli finalmente una piacevole compagnia; e poi i due condividono un amore intenso per la musica. La musica per Frank è una seconda lingua in grado esprimere le sue emozioni, la sofferenza per la sua condizione, la gioia ritrovata nella condivisione di passioni e sentimenti. Frank poi, come Beth, ha un temperamento  riservato e gentile, ed è una persona di grande generosità. Per questo si sente compreso dalla giovane March come da nessun altro e se ne innamora profondamente. E l’amore per questa donna, fragile e devota, gli infonde un nuovo coraggio.  Frank per lei e con lei lotta contro la malattia: vuole usare tutto il tempo che gli resta per amare la sua adorata Beth.

Se Frank Vaughn fosse un fiore, quale sarebbe? 

Se volete scoprire altre curiosità sui personaggi di “Piccole Donne” e “Corteggiando Jo March” seguite le altre tappe del Blog Tour dedicato al romanzo di Trix Wilkins…

CREATRICE E AUTRICE

Sara Petrolini

sara
Mi chiamo Sara Petrolini. Sono un’archeologa laureata all’Università La Sapienza di Roma e un'autrice esperta di content management. Scrivo testi per diversi blog, di storia e archeologia per “Mondo Romano” e di libri e letture per “Latte e Biscotti”. Ho scritto brevi racconti ed ho pubblicato due romanzi: “L’uomo nella foto” ( Dialoghi 2020) e “La verità è figlia del tempo"( Porto Seguro Editore 2021)

I MIEI LIBRI

L'uomo nella foto

La verità è figlia del tempo

Vuoi una recensione da Latte&Biscotti?

Se sei un autore o una casa editrice, qui puoi trovare tutte le informazioni per richiedere una recensione della tua opera

Facebook Pagelike Widget