“Avversario Segreto” di Agatha Christie

17 Ott 2021 | Gialli e Mystery

Oggi parliamo di “Avversario segreto” di Agatha Christie edito da @Mondadori 

La trama

Il libro -primo di una serie di quattro romanzi- racconta le avventure di una coppia di investigatori dilettanti creati dalla penna di Agatha Christie. Tommy e Tuppence, cioè Thomas Beresford e Prudence Cowley, in cerca di un impiego, si ritrovano coinvolti in un grave fatto politico, una missione importantissima di recupero di documenti top secret.

Tutto ha inizio con l’affondamento della Lusitania e con la  sparizione di una giovane donna. 

La scomparsa della ragazza e dei documenti costringe Tommy e Tuppence a una missione rischiosissima e a una pericolosa corsa contro il tempo. Rivale dei due giovani investigatori è infatti il misterioso Mr Brown un uomo di cui tutti ignorano l’aspetto,  ma che come un’ombra onnipresente e inquietante muove i fili di una organizzazione antigovernativa, costituita da uomini senza scrupoli.

In questa caccia ai documenti,  senza esclusione di colpi,  nessuno è chi sembra essere, e non ci si può fidare di nessuno. Riusciranno Tommy e Tuppence, nonostante tutto e tutti,  a battere sul tempo questa geniale mente criminale?

La mia opinione. 

Comincio col dire che questo libro non è il classico giallo alla maniera di Agatha Christie. È un romanzo che  ha invece un’ambientazione da romanzo di spionaggio. Anche qui, però, come in altri libri della Christie,  i toni sono piuttosto garbati.  Ci sono colpi di scena, sistemati sapientemente nel racconto, ma le atmosfere sono lontane da quelle del thriller o della Spy story adrenalinica. Giustissima la scelta dell’editore di pubblicarlo nella collana Mondadori Junior. È una lettura leggera, con un intreccio intrigante,  senza eccessi.

I personaggi.  I protagonisti,  Tuppence e Tommy,  sono giovanissimi – in due non fanno 45 anni-. Squattrinati e in cerca di denaro, si incontrano di nuovo dopo anni  all’uscita della metropolitana a Dover Street, e con l’ardore e l’avventatezza della gioventù decidono di diventare  avventurieri.

Tuppence possiede un intuito straordinario e Tommy , che non sembra particolarmente intelligente, ha una visuale dei fatti sempre chiara e un certo buonsenso.  Insomma due personaggi complementari  per talenti. Per quanto riguarda i personaggi secondari, c’è da dire che alcuni  sono piuttosto carismatici. Sir James Peel Edgerton, ad esempio, un “uomo che chiunque avrebbe giudicato straordinario a prima vista. il volto rasato, dai lineamenti espressivi, dava l’idea di una forza o d’un potere magnetici. Tuppence lo osservò con grande interesse. Era quello, dunque, il grande penalista e criminologo di cui si parlava in tutta l’Inghilterra. “

Oppure il misterioso e enigmatico Mr. Carter che  “Ha un’aria stanca e annoiata, eppure senti che, sotto sotto, è come l’acciaio, forte e lucente.

L’ambientazione. Pedinamenti,  riunioni segrete e complotti…Tutto si svolge a Londra dopo la prima guerra mondiale. Tommy è stato smobilitato e Tuppence è una ex infermiera. Qualche piccola spedizione nei dintorni di Londra regala piacevoli cambi di scenario, ma solo  per  la durata di poche pagine.

Lo stile. Molto è giocato sui dialoghi. Le descrizioni dei luoghi sono piuttosto limitate. Non troverete lunghi excursus su spazi ed edifici della città; e la caratterizzazione dei personaggi è piuttosto essenziale. Tuttavia, senza voler anticipare dettagli troppo rivelatori, qui è proprio il caso di dire che “Il fascino del male” è un evergreen.  L’autrice ritrae una serie interessante  di personaggi,  ma cercare di smascherare Mr. Brown diventerà il vostro pensiero fisso. E apprezzerete le torbide macchinazioni pianificate dalla sua mente diabolica. E in questo sarete costantemente preda dell’indecisione. Perché, indipendentemente dalla riuscita del singolo libro,  Agatha Christie ha sempre la straordinaria capacità di depistare continuamente il lettore. E come sempre  il finale sarà  una bella sorpresa. 

Perché leggere questo libro 

Se vi piace indovinare la fine di una storia,  questo libro vi piacerà.  Nel costruire un fitto richiamo di ricordi e indizi,  Agatha Christie qui è brava come sempre.

Se vi piacciono le letture che stuzzicano la curiosità,  questo libro vi regalerà la piacevole ansia della caccia all’uomo.

“Avversario Segreto” di Agatha Christie mi è piaciuto molto,  ma dovete leggerlo con la consapevolezza che Tommy e Tuppence sono personaggi minori della produzione letteraria della scrittrice. Interessanti e ben costruiti, ma senza il carisma di Poirot o Miss Marple.

Post by Sara P.

CREATRICE E AUTRICE

Sara Petrolini

sara
Mi chiamo Sara Petrolini. Sono un’archeologa laureata all’Università La Sapienza di Roma e un'autrice esperta di content management. Scrivo testi per diversi blog, di storia e archeologia per “Mondo Romano” e di libri e letture per “Latte e Biscotti”. Ho scritto brevi racconti ed ho pubblicato due romanzi: “L’uomo nella foto” ( Dialoghi 2020) e “La verità è figlia del tempo"( Porto Seguro Editore 2021)

I MIEI LIBRI

L'uomo nella foto

La verità è figlia del tempo

Vuoi una recensione da Latte&Biscotti?

Se sei un autore o una casa editrice, qui puoi trovare tutte le informazioni per richiedere una recensione della tua opera

Facebook Pagelike Widget